Movimento  ,musiche, luci e colori il palco davanti a noi è  trasformato da Miguel Angel Berna e dai suoi ballerini nella terre Spagnole . Sullo sfondo il semplice telo nero per coprire il retro del palco il pavimento scuro  a regalarci un vero viaggio in Spagna è  la suggestione causata dei ballerini e dei musicisti che suonando divisi in due gruppi da tre evocano il clima  Ispanico con melodie con chitarre , flauti e percussioni che marcavano e  rendevano sempre l’ atmosfera Spagnola . Riuscire a dare descrizione della Spagna attraverso il ballo non è semplice ma con l’ ausilio degli ottimi musicisti, dei costumi e delle luci l’ impresa riesce , le Spagnolissime nacchere con il loro continuo battito proiettano  già da sole il teatro in nella penisola iberica . I costumi neri e camicie scure per gli uomini e vestiti lunghi per le donne che possedevano elementi discordanti con gli uomini per regalarci le numerose sfaccettature contrastanti delle Spagna; singolare il fatto che quando Miguel Angel Berna  ballava il restante corpo di ballo stava fermo e viceversa . Il continuo intervento di una cantante che con voce realizzava una melodia che descriveva un onda avvolgente per il pubblico e anche per il ballerino protagonista che si avvicinava alla cantante cercando di afferrarla senza mai riuscirci ; Miguel Angel Berna vestiva panni scuri (uomo) ma con elementi  e colori indossati   dalle donne per  ribadire che la sua terra lo ha formato senza discriminanti ,  recependo  tutto il ballerino  è la sintesi della Spagna . Miguel Angel Berna ballerino  molto noto in Spagna e apprezzato all’ estero ha dato prova della sua bravura con un virtuosismo pauroso ballando da solo  senza accompagnamento  tenendo solo il tempo  con le nacchere e i battiti sul pavimento, con movimenti  di gambe  e braccia a frequenza altissima davvero  impressionanti  .Il virtuosismo ritengo che a causa dell’ assenza della musica con il solo battito di pavimento/nacchere stancava molto presto e omaggi a parte al ballerino dove essere sinceramente accorciato  .

Davide Barsotti

Lucca teatro del giglio martedì 26 Febbraio 2013 ore 21

 Con  Miguel Ángel Berna

Orchestra: Alberto Artigas bandurria, laud, Antonio Bernal basso, Guillermo Gimeno chitarra, Miguel Angel Fraile flauti, cornamusa, Josué Barres cajon, percussioni, J. Luis Seguer percussioni

Maria Josè Hernandez cantante

Compañia de danza di Miguel Ángel Berna

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...