S’apre il sipario su una scenografia elegante, costituita da due tavoli in legno, da alcune sedie e da pannelli che ruotando definiscono i cambi di ambientazione in maniera efficiente. Gli attori all’inizio dello spettacolo, vestiti rigorosamente di abiti sontuosi, si muovono a ritroso come lo scorrere del tempo, per poi lasciare spazio all’inizio dello spettacolo. Roberto Valerio, attore e regista dell’opera riveste i panni di Sir Robert Chiltern, protagonista del racconto: un sottosegretario agli affari esteri che viene ricattato da una vecchia conoscenza, la signora Cheveley (Valentina Sperlì), consapevole dello scandalo che sta all’origine della carriera politica dell’uomo. La donna si reca da lui, con l’intenzione di costringerlo ad avallare un suo progetto, non privo anch’esso di corruzione. Rivelando tale scandalo, l’affascinante ma spregiudicata donna distruggerebbe la carriera politica e il matrimonio di Chiltern con Lady Getrude (Chiara Degani), moglie che ha passato l’intera vita a idealizzare il marito, riponendo in lui ogni aspettativa, considerandolo il suo ideale di giustizia, carisma, intelletto, tutte qualità necessarie a un uomo di quei tempi. Tra i personaggi secondari troviamo Lord Goring (Pietro Bontempo), il buffo amico di entrambi i coniugi, che insieme ai fedeli servitori Phipps e Mason (Roberto Baldassarri), rispettivamente maggiordomi dei due uomini, impiegherà tutte le sue energie per salvare la situazione fino alla fine. Sir Chiltern è così messo davanti a un importante scelta: L’amore di sua moglie o la sua carriera politica? E ancora più decisiva sarà l’opinione di Lady Gertrude, consigliata dal padre di Lord Goring,  il Conte di Caversham (Alarico Solaroli), che vede in Sir Chiltern il grande uomo che suo figlio non è mai diventato. In un contesto di intrecci, speculazione e politica, caratterizzato da aforismi e dialoghi frizzanti, appare chiara la visione maschilista di Oscar Wilde quanto la grande capacità di recitazione di tutti gli attori. L’unico punto debole dello spettacolo sembra essere una grammatica a volte trascurata.

 Cassandra Gherardi

 

Al Teatro Del Giglio venerdì 9 e sabato Novembre alle ore 21:00

domenica 11 Novembre alle ore 16:30

Un Marito ideale

Di  Oscar Wilde

Regia: Roberto Valerio

Atti: 1

Durata: 105 minuti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...